OMD: in risposta alle esigenze di clienti e mercato

Con la sua consueta sensibilità nel percepire le necessità di clientela e mercato, OMD offre nell'ambito della molatura delle molle un sistema brevettato per il carico automatico dei dischi caricatori tramite robot antropomorfo.

Il sistema RLM consente un’elevata produttività e ridotti tempi di setup della macchina.

Il sistema RLM consente un’elevata produttività e ridotti tempi di setup della macchina.

OMD, azienda di punta in campo internazionale nella produzione di macchine per la fabbricazione e la lavorazione di molle, persegue nella sua lunga tradizione una filosofia incentrata sulle richieste del mercato. I macchinari offerti dall’azienda si sono infatti costantemente evoluti nel tempo grazie alla capacità di ascoltare e capire le esigenze dei clienti, oltre che all’innovazione tecnologica e alla continua ricerca di componenti affidabili e di elevata qualità. In tale contesto l’attività di Ricerca & Sviluppo, svolta con impegno e lungimiranza, gioca dunque un ruolo primario, per poter offrire continuamente prodotti innovativi e sempre più performanti.

Il sistema può essere impostato con un blocco di carico a più diametri.

Il sistema può essere impostato con un blocco di carico a più diametri.

Flessibilità in primo piano 
Poter contare su macchine e sistemi sempre più flessibili e su un’effettiva riduzione dei costi di produzione sono tra le maggiori esigenze evidenziate oggi dalla clientela: a tali argomentazioni OMD offre, come sempre, valide risposte, grazie alla sua spiccata sensibilità nel percepire le necessità del momento e nel proporre efficaci soluzioni.

«La molatura – spiega Gabriella Kunz, presidente dell’azienda – è una lavorazione che incide notevolmente sul costo di produzione delle molle ed è quindi indispensabile prestare molta attenzione alla scelta del tipo di molatrice, ma anche valutare l’applicazione di sistemi di caricamento in automatico, per rendere la macchina autonoma limitando al massimo i costi della manodopera». In risposta a queste esigenze l’azienda propone perciò l’innovativo sistema RLM (Robotic Loading Machine) per il carico automatico dei dischi caricatori tramite un robot antropomorfo. I principali vantaggi offerti da questo sistema brevettato sono l’elevata produttività e i ridotti tempi di setup della macchina.

«Caratterizzato da versatilità e flessibilità, è un sistema dalle elevate performance, che risulta ideale per soddisfare grandi lotti di produzione, ma lo è altrettanto per lotti mediopiccoli, grazie ai suoi ridotti tempi di attrezzaggio. Caratteristiche distintive sono altresì la programmazione grafica intergrata nel software della molatrice e la possibilità di carico sia per molatura in continuo con disco in rotazione costante sia passo-passo».

Con il sistema RLM il tipo di carico può infatti essere scelto in funzione della tipologia di molatura da impiegare: è possibile caricare a elevata produttività sia con movimento cadenzato del disco caricatore (modalità passo-passo), utile per il carico di macchine a doppio disco caricatore, per l’assestamento delle molle all’interno del disco caricatore oppure per lo scarico unitario delle molle per controllo qualità in linea, sia con rotazione continua del disco caricatore (modalità a inseguimento) da utilizzare per una tradizionale e perfetta molatura in continuo.

Il sistema è integrato nel software della macchina, per un utilizzo facile e intuitivo.

Il sistema è integrato nel software della macchina, per un utilizzo facile e intuitivo.

Un’altra importante peculiarità riguarda l’integrazione del sistema nel software della macchina, rendendo così facile e intuitivo l’utilizzo anche da parte di personale non esperto. Infatti, sia i comandi dei movimenti manuali necessari per il setup in fase di attrezzaggio sia il programma sono presentati direttamente sull’interfaccia grafica della molatrice, evitando di dover programmare a parte, con un linguaggio di programmazione differente, le funzionalità del robot. A ogni programma molla è possibile associare le impostazioni del carico automatico e personalizzarle.

Impostazioni e operatività
Sono diversi i modi in cui il sistema RLM può essere impostato e tutti sono applicabili sia in modalità passopasso sia in modalità a inseguimento.

Versatile e flessibile, il sistema offre performance elevate per lotti grandi e medio-piccoli.

Versatile e flessibile, il sistema offre performance elevate per lotti grandi e medio-piccoli.

Blocco di carico a più diametri
L’impianto in generale è composto da un sistema di selezione/asservimento molle a una sola via, che può essere studiato e calibrato per una famiglia di molle, e un robot antropomorfo sul quale è montato il blocco di carico. Quest’ultimo è composto da un modulo di attrezzature, per un massimo di dieci differenti diametri, che varia secondo le caratteristiche dimensionali delle molle e le esigenze del cliente. L’operatore deve occuparsi unicamente di scegliere la via di carico desiderata per la molla da asservire, poiché le attrezzature impostate, complete di smistatore di carico, restano sempre montate anche se non vengono impiegate. Inoltre, a parità di diametro esterno della molla, tramite una semplice regolazione è possibile caricare molle con diverse lunghezze, rendendo così il sistema ancora più versatile ed economico. Con questo metodo i tempi di carico vengono drasticamente abbattuti rispetto ad altri sistemi presenti sul mercato, in quanto il robot non deve compiere continue traslazioni dal punto di presa del pezzo a quello di carico, ma staziona sempre sopra il disco caricatore e ha solo la funzione di depositare le molle all’interno dei fori del disco.

Blocco di carico a più vie
L’impianto in generale è composto da un sistema di selezione/asservimento molle a più vie, che può essere studiato e calibrato per una famiglia di molle, e un robot antropomorfo sul quale è montato il blocco di carico. Quest’ultimo, completo di smistatore di carico, è composto da un’attrezzatura calibrata secondo le caratteristiche dimensionali della molla in lavorazione e con lo stesso numero di vie della selezione. In questo modo il robot deposita contemporaneamente più molle all’interno del disco a ogni sequenza di carico.

Presa molla con pinza inclinata
La molla viene presa sul corpo: questo metodo viene utilizzato nel caso di molle lunghe che si aggrovigliano o di molle grandi e pesanti. L’impianto in generale è composto da un sistema di selezione/asservimento molle, nastro di trasporto molla e un robot antropomorfo completo di pinza inclinata di presa corpo molla, per il carico nel disco caricatore. Questa tipologia può essere impiegata anche con tappeto di trasporto molle e selezione della molla da caricare mediante sistema di visione.

Presa molle con pinze
L’impianto in generale è composto da un sistema di selezione/asservimento molle a più vie, che può essere studiato e calibrato per una famiglia di molle,e un  robot antropomorfo completo di pinze di presa e trasporto molle. Le molle, all’uscita della selezione, vengono prese di testa dalle pinze e depositate all’interno del disco caricatore.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2017 Tutti i diritti riservati