Nanofibre per la chirurgia

foto3

Le nanofibre, diffuse non solo nelle applicazioni industriali per la creazione di nuovi materiali, ma anche in campo medico per specifiche applicazioni, hanno permesso di ideare un nuovo approccio agli interventi chirurgici di ricostruzione del ginocchio.

Le nanofibre, termine che indica fibre con un diametro dell’ordine dei 100 nanometri (un nanometro equivale a un miliardesimo di metro), hanno da tempo diffuse applicazioni in medicina, per componenti di organi artificiali e per materiali utilizzati negli impianti, ed è proprio grazie alle nanofibre che i ricercatori della School of Biomedical Engineering dell’Università del Colorado hanno raggiunto un importante traguardo, sviluppando un nuovo materiale che aiuta la rigenerazione dei tessuti molli del ginocchio dopo un intervento chirurgico di ricostruzione dei legamenti.

Le lesioni al ginocchio rappresentano una parte significativa degli interventi ortopedici, e quasi il 50% degli incidenti in tutti gli sport riguarda i legamenti crociati anteriori, strutture sottoposte a estreme sollecitazioni meccaniche proprio durante l’attività sportiva.

Leggi l’articolo completo sulla rivista digitale.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2017 Tutti i diritti riservati