Mercato: dati sulla produzione industriale

Come rileva l’Istat, Istituto Nazionale di Statistica, nel mese di gennaio, l’indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dell’1,9%, rispetto a dicembre dello scorso anno. Tuttavia, se si analizza la media del periodo novembre-gennaio, il dato che emerge è un incremento dell’indice dell’1,0% rispetto al trimestre precedente.

A gennaio 2018, relativamente ai comparti economici, il settore che ha segnato la crescita tendenziale più rilevante, con un aumento del 14,1%, è stato quello della metallurgia e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti. A seguire, il comparto delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori, che registra un incremento dell’11,1% e il settore delle altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature con +8,4 punti percentuali. A contribuire in maniera minore alla crescita dell’indice della produzione industriale italiana, invece, sono stati i comparti della fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria (con -17,1%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati e dell’attività estrattiva, che registrano entrambi un calo del 3,5%.

Per approfondimenti, visitare il sito dell’Istat.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2018 Tutti i diritti riservati