Mario Nava Spa: soluzioni speciali per le trafilerie

Cabestano rigenerato e rivestito Kerblack

Mario Nava Spa è un’azienda attiva nel cuore della Brianza produttiva da circa sessant’anni ed è articolata in due principali divisioni. La prima si occupa in maniera pressoché esclusiva di imbutitura da nastro di metallo e di stampaggio a freddo di lamiera. La consolidata esperienza maturata in sei decenni circa di attività le ha permesso di affermarsi sui panorami internazionali fra i leader per la fornitura ai settori dell’automobile, degli elettrodomestici e dei casalinghi oltre che su quelli idraulico e sanitario.

Queste prime attività si svolgono nello storico stabilimento da 6.000 metri quadrati coperti di Bosisio Parini (Lecco) che è anche il paese natale del celebre omonimo poeta settecentesco autore de Il giorno. Ma a esse si affianca la specializzazione nelle soluzioni per il mondo delle trafilerie.

Al panorama in oggetto l’azienda si affaccia tradizionalmente per il tramite della sua divisione Paganoni®, la quale vede invece il suo quartier generale sorgere nel comune limitrofo di Annone Brianza dove occupa uno spazio da 3.000 metri quadrati a loro volta interamente coperti. Nata come piccola bottega dalle prerogative eminentemente artigianali l’azienda lecchese si è fatta strada sui mercati globali soprattutto in virtù dell’attenzione con cui ha sempre guardato all’innovazione e alla ricerca tecnologica con l’obiettivo di accrescere costantemente il livello qualitativo della sua offerta.

Contestualmente la strategia di Nava e della stessa Paganoni si è sempre fortemente concentrata sull’evoluzione delle sue risorse
umane e sull’accrescimento delle loro competenze. Sono eminentemente questi gli aspetti che hanno contribuito al conseguimento da parte di Mario Nava Spa di riconoscimenti importanti e delle prestigiose certificazioni Uni Iso 9001:2008; Ts 16949:2009 e Iso En 14001:2004.

Capitanata oggi dal direttore generale Daniele Nava la società esporta il 90% di un fatturato che lo scorso anno ha raggiunto la quota di 20 milioni di euro, dovuto alle vendite dei suoi prodotti sui mercati esteri e alla professionalità dei suoi attuali 65 dipendenti.

Per quel che riguarda da più vicino le attività del marchio Paganoni le sue specialità sono sostanzialmente centrate su quattro differenti aspetti e soluzioni tecnologiche. «Siamo in grado di realizzare», ha detto il direttore generale Daniele Nava a Tecnologie del Filo «rivestimenti di tipo metallo-ceramico con processi al plasma; rivestimenti metallici con procedimenti a caldo oppure con procedimenti a freddo. E non da ultimo operiamo nel campo della sinterizzazione di terre rare».

Leggi l’articolo in versione integrale sulla rivista digitale

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2017 Tutti i diritti riservati