Istat: scambi commerciali con i Paesi extra UE

L’Istituto Nazionale di Statistica, Istat, dichiara che nel mese di ottobre sono calate le vendite dei prodotti italiani nei mercati extra Unione Europea. L’export del Made in Italy infatti registra un -1,3%, mentre le importazioni aumentano dell’1,7%.

Tuttavia, il trend dell’ultimo trimestre relativo alle esportazioni verso i Paesi extra UE è positivo e tocca quota +3,1%.

Se messi a confronto con quelli registrati nell’ottobre del 2016, i dati relativi allo stesso mese di quest’anno risultano in forte crescita. Nello specifico, le esportazioni verso la Turchia segnano un incremento del 26,9%, mentre quelle verso i Paesi MERCOSUR raggiungono quota +25,6%. Ottimi risultati anche sul versante USA, dove l’export tricolore è cresciuto del 17,0%. Bene anche Cina (con un aumento del 15,6%), Russia (con +14,3%), Svizzera (+12,7%) e Giappone (con +12,6%). Dati negativi invece per le vendite di beni verso i paesi OPEC che segnano un -11,6% rispetto all’anno 2016.

Per quanto riguarda le importazioni, invece, crescono gli acquisti di beni dai Paesi OPEC (+35,2%) e dalla Svizzera (con +13,5%), mentre si registra un calo per i Paesi ASEAN (-18,2%) e la Russia (-5,9%).

Maggiori approfondimenti sono disponibili sul sito dell’Istat.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2017 Tutti i diritti riservati