Imprese piemontesi: al via incontri b2b in Turchia

Business conferenceQuattordici aziende piemontesi saranno in Turchia per incontrare – dal 26 al 29 maggio – i responsabili acquisti e tecnici di locali costruttori, sistemisti e fornitori di primo livello.

I 33 incontri b2b si inseriscono all’interno dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) From Concept to Car e InTo Mech, gestiti dal Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte) su incarico di Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte e Camere di commercio del Piemonte, volti rispettivamente a sostenere la crescita sui mercati esteri delle filiere automotive e impiantistica piemontesi.

Tra i produttori che le imprese piemontesi incontreranno, molti nomi importanti come Ford Otosan, leader per la produzione di auto, Tumosan, più importante costruttore di motori diesel, Turk Traktor tra i più grandi produttori mondiali di trattori, Tofas, noto costruttore di autoveicoli e Renault che intende sviluppare sinergie tra gli stabilimenti localizzati in Romania, Slovacchia e Turchia.

Dichiara Alessandro Barberis, Presidente della Camera di commercio di Torino: “La missione in Turchia sarà quindi l’occasione per valutare un ventaglio di opportunità estremante interessanti. In quest’area le nostre imprese possono trovare e stanno trovando concrete occasioni di business. Proprio Tofas, ad esempio, nella seconda metà dello scorso anno ha richiesto al Team From Concept to Car un’indagine su aziende del progetto dei settori styling, design, engineering a seguito della quale ha individuato due imprese con le quali sta collaborando per lo sviluppo di una nuova autovettura a marchio Tofas” e continua: “Caso più recente è quello di Savronik, importante società turca di elettronica, che il mese scorso a Torino, in occasione dei b2b che abbiamo organizzato nell’ambito di Affidabilità e Tecnologie, ha incontrato un’azienda piemontese con la quale sta dialogando per partecipare congiuntamente a gare pubbliche in Italia e Turchia”.

L’iniziativa turca fa seguito a un’analoga missione in Brasile, tenutasi dal 5 al 9 maggio, durante la quale, in un programma di 65 b2b, dodici aziende piemontesi hanno incontrato i responsabili acquisti e tecnici di costruttori veicoli industriali e autobus, di macchine agricole e di macchine movimento terra.

Afferma a tal proposito Giuseppe Donato, presidente di Ceipiemonte: “Oltreoceano, il Brasile è in un altro mercato che presidiamo con regolarità. Al termine della missione di quest’anno, appena conclusa, una società ha già dichiarato di aver ricevuto una richiesta di offerta ufficiale. Va ricordato tuttavia che al momento le priorità dei costruttori brasiliani sono imprese già localizzate, disponibili a localizzarsi o ad avviare forme di collaborazione con loro fornitori di secondo o terzo livello. In base alla legge in vigore infatti i costruttori debbono incrementare almeno all’80% il contenuto locale della produzione o approvvigionarsi localmente per alcuni componenti e servizi”.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2017 Tutti i diritti riservati