Il reggiano investe sull’export

Fotolia_54448673_MLa Camera di Commercio di Reggio Emilia ha messo a disposizione un 20% in più delle risorse economiche destinate a incentivare la partecipazione delle imprese reggiane a manifestazioni fieristiche internazionali in Italia e all’estero. I contributi resi disponibili dall’Ente camerale passano così dai 500 mila euro del 2013 a 600 mila euro.

“L’obiettivo di questo investimento in ulteriore rialzo – ha affermato il presidente della CdC Stefano Landi – è quello di rafforzare la presenza delle imprese reggiane su quei mercati internazionali che nel 2013 hanno generato 8 miliardi e 600 milioni di valore per la nostra economia, facendo segnare un + 1,8% che è nettamente in controtendenza rispetto ad un valore complessivo della produzione che è invece diminuito del 3,45%”.

Prosegue Landi: “Questo favorevole andamento va sostenuto non solo per la sua decisiva influenza sulla capacità di tenuta e di ripresa del nostro tessuto imprenditoriale, ma a maggior ragione di fronte ad un approccio all’internazionalizzazione che deve progressivamente interessare una più ampia platea di imprese reggiane. I primi risultati di questo cammino, che stiamo accompagnando con precise azioni di informazione e formazione rivolte, in particolare, alle imprese di piccole e medie dimensioni si sono già misurati sia in termini di partecipazione numerica agli incontri con i desk camerali presenti all’estero (all’ultimo, riguardante il mercato russo, si è formata anche una lista d’attesa) e ai confronti con gli operatori commerciali di altri Paesi, sia sul versante della tipologia d’imprese interessate, con una presenza sempre più ampia di aziende di dimensioni relativamente ridotte, ma in grado di proporre prodotti altamente competitivi sui mercati internazionali. I contributi destinati al rafforzamento della partecipazione delle nostre imprese a fiere e rassegne internazionali rientrano, peraltro, in un più ampio impegno della CdC a sostegno dell’innovazione e  dell’internazionalizzazione, che è uno dei fattori più importanti per accrescere quella competitività che sta consentendo al sistema produttivo reggiano di entrare anche in nuovi mercati continentali ed extraeuropei”.

Il contributo messo a disposizione dalla CdC riguarda sia singole imprese che consorzi di imprese, ed è destinato a sostenere diverse tipologie di interventi atti alla promozione degli scambi commerciali con l’estero. Le richieste di contributo (valore minimo 3mila euro per fiere internazionali in Italia, massimo 30 mila euro per la partecipazione delle imprese in forma aggregata) vanno inviate alla Camera dal 31 marzo al 30 aprile 2014 tramite raccomandata o posta elettronica certificata; la data di spedizione della domanda, così come la partecipazione in forma aggregata, rappresenterà uno dei criteri di precedenza per la formazione della graduatoria. Il bando integrale, con le modalità di accesso ai contributi, è consultabile sulla pagina del sito camerale.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2017 Tutti i diritti riservati