Fusani: viti d’autore

Da sinistra: Claudio, Tino e Gianpiero Fusani, rispettivamente, responsabile produzione, responsabile tecnico e responsabile vendite della Viteria Fusani S.r.l.

Più volte nel nostro giro d’Italia fra i costruttori di viti abbiamo constatato quanto possa essere complicato creare questi minuscoli (ma non sempre) e indispensabili elementi di fissaggio, specie se speciali, cioè su disegno del cliente. Come ben sanno le viterie, soprattutto quelle specializzate in quest’ultime produzioni, oltre alle intrinseche difficoltà realizzative del prodotto, bisogna pure fare i conti con macchinari, nella fattispecie stampatrici a freddo, che, nel corso degli anni, al di là di un progressivo aumento di produttività, ora persino esasperata, non hanno però potuto beneficiare di altre evoluzioni tecnologiche che le rendessero meno dipendenti da maestranze altamente qualificate, fatto invece registratosi in altre lavorazioni meccaniche, tipo la tornitura, per dirne una, dove, grazie al controllo numerico e alla robotica, l’intervento umano è diventato via via sempre più trascurabile.

Insomma, se ieri per costruire viti e bulloni servivano i cosiddetti “operatori coi baffi”, oggi è ancora così e non disporne rappresenta un serio problema. Che non ha, per sua fortuna, la Viteria Fusani S.r.l. incontrata nella sede storica di Valle Lomellina (PV). «E’ proprio così – conferma il responsabile tecnico, Tino Fusani – e gli ultimi cinquant’anni di storia delle lavorazioni meccaniche lo dimostrano: fra i passi in avanti compiuti dalle macchine ad asportazione di truciolo e quelli delle nostre per costruire viti c’è una differenza abissale. Se è vero che con le ultime stampatrici si possono realizzare 600 pezzi al minuto rispetto ai 60 di qualche lustro fa, lo è altrettanto che in una viteria l’esperienza, l’abilità e la pazienza dell’uomo sono ancora elementi fondamentali. Da noi con un impianto modernissimo ed un operatore inesperto non produci nulla, mentre con personale esperto e macchine così così, con tre spessori e precise martellate riesci a creare un capolavoro».

Se poi, come nel caso della viteria in questione, si dispone, sia di macchinari all’avanguardia, sia di maestranze qualificate tanto meglio. Ed è proprio su quest’ultime che il responsabile produzione, Claudio Fusani, vuole spendere ancora due parole: «Le risorse umane sono la marcia in più che ci contraddistingue teniamo molto alla loro formazione, alimentata con costanza internamente, ma anche attraverso corsi di aggiornamento esterni, compresi quelli sulla sicurezza».

Leggi l’articolo in versione integrale sulla rivista digitale

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2017 Tutti i diritti riservati