Convegno Anccem: Mollifici, se il lavoro riparte servono formazione e sicurezza

COEL_compressione-2Si è tenuto lo scorso 6 novembre a Monticelli Brusati in Franciacorta il convegno nazionale dell’Associazione dei mollifici italiani Anccem, inaugurato come da tradizione dall’intervento del presidente e titolare della lecchese Co.El Angelo Cortesi.

Se sui temi e le relazioni centrali del congresso si avrà modo di tornare in seguito, sin da subito si possono ricordare alcune delle anticipazioni fatte da Cortesi a proposito dell’attività della sigla nel prossimo anno. Nel 2016 dovrebbe infatti trovare finalmente concretezza il Progetto Sicurezza al quale l’associazione dei costruttori di molle ha dedicato sforzi ingenti nel corso dell’ultimo biennio.
La guida che Anccem ha appositamente realizzato dovrebbe essere presentata nel corso della prossima primavera con un evento inequivocabilmente intitolato La sicurezza nel mollificio. Lo scopo è quello di mettere a disposizione dei produttori riferimenti chiari e oggettivi, universalmente validi.

Per evitare gli errori di interpretazione delle norme cui si espongono non solo le aziende ma soprattutto gli organismi di controllo, dando vita a un dannosa disparità di applicazioni della legislazione. Oltre a ciò si punta a un livello di sicurezza degli operatori e delle imprese tale da risultare «adeguato alle nostre produzioni e alle nostre realtà», come Cortesi ha specificato. Un percorso che, sempre secondo il numero uno associativo, deve compiersi rigorosamente «con l’approvazione di Inail».

Una buona parte dell’incontro svoltosi fra le colline bresciane ha avuto come leitmotiv le nuove normative sul lavoro alla luce del varo del Jobs act. Con la speranza fondata che esse possano rivitalizzare in modo significativo il mercato dell’occupazione. Per la ripresa serviranno però competenze specifiche ed è per questo che l’Associazione sta approntando iniziative mirate.

Il prossimo 26 novembre andrà in scena dalle 9.30 alle 17.30 al Blu Hotel Brixia di Castenedolo (Brescia) il corso Il processo di molatura delle molle di compressione: come ottimizzare la molatura delle molle (www.anccem.org/corso-di-formazione-il-processo-di-molatura-delle-molle-di-compressione/). Ma l’auspicio di Angelo Cortesi è che esso possa divenire propedeutico all’avvio di una vera e propria opera di formazione continua sul modello di quanto avviene in Germania, per esempio.

Secondo il presidente sono già stati presi i primi contatti, con esiti del tutto positivi, con una serie di fornitori di macchine e tecnologie. Importante per lo sviluppo di un progetto di vasto respiro è anche la collaborazione degli associati, chiamati a esprimere i loro pareri ed esigenze di ambito training. Nel 2016 è pressoché certa l’organizzazione di alcuni appuntamenti didattici specifici, ma l’aspettativa è quella di dare vita quanto prima a un sistema didattico più organico e completo.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2018 Tutti i diritti riservati