Analisi ANIMA sugli scambi Iran – Italia: la meccanica italiana è a +23% nel primo semestre 2015

Prodotti esportati in Iran nel 2014 (a cura dell’Ufficio studi ANIMA)

Prodotti esportati in Iran nel 2014 (a cura dell’Ufficio studi ANIMA)

L’Ufficio studi ANIMA ha analizzato gli scambi tra Italia e Iran dal 2010 al primo semestre 2015. Dal 2010 la meccanica italiana ha conosciuto un calo costante nei confronti dell’Iran.
Nel 2013 il valore delle esportazioni ammontava a 321 milioni di euro, trend che è stato smentito nel 2014 con un decremento del -9,1% (292 milioni di euro). Il primo semestre 2015 registra un positivo +23% rispetto al primo semestre 2014.

I principali prodotti richiesti dall’Iran all’Italia sono: apparecchi per sollevamento e trasporto, valvolame e rubinetteria, impianti termici, turbine a vapore, pompe, forni industriali e caldareria.
L’Iran è all’undicesimo posto per apparecchi per sollevamento e trasporto e al nono posto per quanto riguarda gli impianti termici.

Le sanzioni hanno colpito in particolare il settore delle valvole e rubinetti che l’Iran acquista principalmente dalla Cina. Italia, Turchia e Germania seguono, in questo ordine.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Tecnologie del Filo © 2018 Tutti i diritti riservati